Go to Top

Lituania 2017 – Skicampus

Primo ski Campus per i ragazzi padovani in Lituania presso la "Snow Arena" di Druskininkai

Cinque padovani, dodici polacchi e un australiano, sembra l'inizio di una barzelletta ed invece è la bellissima realtà del primo Ski Campus a cui hanno partecipato dei ragazzi degli sci club padovani.

Una settimana di allenamento e preparazione presso la "Snow Arena di Druskininkai" in Lituania, ma anche un momento dedicato alla conoscenza e allo studio dell'inglese condividendo esperienze con i coetanei di altri paesi.

Due strutture ricettive, due case in cui i ragazzi hanno dovuto organizzarsi, e mescolarsi con persone di altri paesi e culture comunicando in in inglese, una novità che destato un pò di disorientamento iniziale, ma a cui i ragazzi si sono pian piano abituati.

Gaia, Irene, Valentina, Luca e Nicolò i cinque ragazzi che hanno preso parte all'uscita agli ordini di tre allenatori Umberto Balin Luca Bologna, Ruben Salerno, con il contributo a "secco" di Denis Pauletto e Szymon Chimelewsky (allenatore dei polacchi) che hanno impostato la preparazione atletica puntando sul risveglio muscolare, stretching e prove di carico.

Il programma dello sci invece è stato impostato sulla specialità dello Slalom con particolare attenzione agli aspetti tattici di linea e ingaggio sul palo.

Molta tecnica quindi, ma l'aspetto più interessante è stato sicuramente il fatto di conoscere nuove realtà al di fuori dei confini italici, confrontandosi con i coetanei polacchi , un esperienza alla "Erasmus" volto però a ragazzi di 12-13-14 anni che hanno risposto in maniera entusiasta e i feedback lo hanno confermato.

 

Eccone alcuni esempi:

  • Valentina:

"...All'inizio eravamo tutti un po' spaesati ma andando avanti nella settimana abbiamo trovato un equilibrio e abbiamo incominciato a socializzare con gli altri.

Per me è stata un bellissima settimana perché oltre che a sciare, dove comunque siamo migliorati tantissimo dal primo giorno che siamo arrivati, abbiamo anche conosciuto gente di diverse culture e abbiamo imparato ad adeguarci alle loro abitudini."

 

 

  • Luca:

"Vorrei ringraziare innanzitutto Ubi, Ruben e Luca per la disponibilità e per l'allenamento che ci hanno fatto svolgere....

....Ci siamo tutti divertiti moltissimo sia nelle attività svolte che nelle chiacchierate con gli altri.

È stato molto interessante conoscere ragazzi della nostra età circa e parlare con loro delle nostre diverse culture e usanze...."

  • Gaia:

"Mi sono trovata benissimo e ho fatto molta amicizia con gli altri. I primi giorni ovvio non abbiamo parlato molto, ma poi abbiamo iniziato a interagire e a parlare di tutto, a cantare e a ballare.

Non siamo mai stati fermi, sempre in movimento sempre a divertirci. A volte mi capitava pure di parlare in inglese con gli altri italiani.

Ho stretto molto l'amicizia e non vorrei dimenticarli. Mentre sciavamo anche se eravamo stanchi non mollavamo e continuavamo a sciare a migliorare cadendo, uscendo ma sempre a testa alta. I primi giorni vedere la differenza tra noi e loro era stranissimo cibi diversi, musica diversa, orari diversi, comportamenti diversi poi ho capito che non è una cosa negativa ma è scoprire un mondo diverso dal nostro...."

  • Nicolò:

La vacanza migliore che abbia mai fatto! Veramente unica!

Ho conosciuto ragazzi polacchi veramente simpatici con cui mi sono veramente divertito, ovviamente senza dimenticarmi di Luc che è un vero amico per me, anche se non ho parlato molto Inglese (dopo qualche giorno) sono riuscito a capire di più l'inglese e quindi a divertirmi un sacco.

Organizzazione eccezionale, non siamo mai rimasti senza niente da fare, attività veramente belle.

La parte sciistica credo sia stata veramente utile perché siamo riusciti a migliorare la tecnica e il nostro approccio sulla neve almeno a me è completamente cambiato.

Da ringraziare Uby, Ruben e Luca per averci sopportato in questa settimana."

  • Irene

"Volevo anche io ringraziare moltissimo i tre maestri che ci hanno accompagnato e che ci hanno sempre fatto divertire durante questa settimana; ma anche invogliare altri ragazzi nel partecipare a queste esperienze che ti arricchiscono culturalmente, che ti insegnano a sciare non solo sulle solite piste da sci e che ti spingono a fare nuove amicizie con persone completamente diverse da te .......... Nonostante tutti i lividi che mi sono ritrovata sulle braccia e sulle gambe, quando questa mattina mi sono svegliata ho sorriso e mi sono detta "finalmente posso dire di sapere sciare "e devo ammettere che ne sono valsi proprio la pena....."

Obbiettivo raggiunto quindi per i ragazzi, oltre all'attività agonistica, un'importante momento di crescita, di cultura divertimento e di consapevolezza dei propri mezzi psicofisici.

Il prossimo appuntamento per i ragazzi padovani è previsto dal 2 settembre ad Hintertux (A) con un nuovo incontro di preparazione atletica e di sci.

 

  1. VID-20170710-WA0040
  2. VID-20170707-WA0007
  3. VID-20170707-WA0006
  4. VID-20170706-WA0011
  5. VID-20170706-WA0009
  6. VID-20170706-WA0006
  7. VID-20170706-WA0000
  8. VID-20170706-WA0004


Lituania 2017

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti